Della direttiva europea che, prevede l’introduzione obbligatoria dell’etichetta energetica per le caldaie, sia per il riscaldamento, sia per la produzione dell’acqua calda. La nuova etichetta energetica ricalca quelle già utilizzate per tanti elettrodomestici con le lettere dalla A++ e A+ per passare alla A e quindi scendere fino alla G. 

Ovviamente più la caldaia è nelle prime classi, maggiore è la sua efficienza energetica e quindi minori sono anche i consumi con scarti anche del 10-20%. 

La nuova normativa impone anche l’obbligo di immettere sul mercato solo caldaie a gas di nuova generazione, generalmente quelle definite a condensazione, che assicurano risparmi di circa il 20-25%. Le vecchie caldaie non a condensazione, già presenti nei magazzini dei rivenditori, possono però ancora essere vendute ma non usufruiscono del bonus fiscale del 65%.

In più quelle a condensazione consentono un risparmio medio annuo a famiglia di circa 200 euro.

Oltre alle novità normative è importante la cura degli impianti di riscaldamento che non è solo una buona pratica per assicurarsi il caldo nella stagione invernale in tutta sicurezza e per consumare meno ma è anche un obbligo di legge.

Se non si esegue il controllo dell’efficienza energetica nei termini stabiliti dalla legge, in caso di ispezione si può rischiare una multa che va da un minimo di 500 a un massimo di 3.000 euro. 

In pratica la legge prevede che i controlli possono essere eseguiti solo da ditte abilitate, e che bisogna rispettare la cadenza indicata nelle istruzioni tecniche rese disponibili dall’impresa installatrice dell’impianto, oppure, qualora non ci fossero, bisogna prendere riferimento dalle istruzioni della caldaia fornite dal fabbricante, le quali di solito prevedono al massimo un controllo ogni 2 anni, e in molti casi anche dopo 4 anni, in base al combustibile della caldaia (solido o liquido) e alla sua potenza.

Diverso è il discorso per la cadenza dei controlli di efficienza energetica (controllo fumi). In questo caso dobbiamo fare riferimento all’Art. 8 “Controllo dell’efficienza energetica degli impianti termici”.

In base alla normativa, per impianti di potenza compresa fra 10 e 100 kiloWatt, nei quali rientrano tutti quelli domestici, compresi quelli di piccoli condomini, i controlli devono essere effettuati ogni 2 anni se l’impianto è alimentato a combustibile liquido o solido e ogni 4 anni per se alimentato a gas, metano o GPL. Invece per gli impianti di potenza pari o superiore a 100 kW i tempi sono rispettivamente dimezzati.

Link: http://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2013/06/27/13G00114/sg

Decreto Legislativo 16 aprile 2013, n. 74 regolamento recante definizione dei criteri generali in materia di esercizio, conduzione, controllo, manutenzione e ispezione degli impianti termici per la climatizzazione invernale ed estiva degli edifici e per la preparazione dell'acqua calda per usi igienici sanitari, a norma dell'articolo 4, comma 1, lettere a) e c), del decreto legislativo 19 agosto 2005, n. 192. (13G00114) 

Offerte Climarent

CLIMA RENT ti garantisce esperienza pluriennale, professionalità e la massima trasparenza dei prezzi!

Certificazioni

Siamo impegnati costantemente a migliorare i servizi attraverso il rispetto dei principi di qualità in tutti i nostri settori.

Hai bisogno di aiuto? Per maggiori informazioni sui nostri servizi

Azienda

Clima Rent S.r.l., si occupa della progettazione, realizzazione e manutenzione di impianti tecnologici ad uso civile ed industriale. Eseguiamo tutti i lavori con personale specializzato, con l’impiego di materiali e prodotti di qualità e nel rispetto delle norme di buona tecnica e di quelle vigenti in materia di sicurezza e prevenzione infortuni.

Contatti

 Via Colle la Torre 4 – Palestrina (RM)
 06.9586920
 335.287282
335.287282
 06.9586920
 info@climarent2005.com
Seguici su Facebook

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie. Leggi la Cookie Policy